ELETTROLIPOSCULTURA
La metodica è stata ideata dal dott. R. Cappelletti agli inizi degli anni ’90 in contrapposizione alla allora dominante elettrolipolisi.

L’elettrolipolisi era una metodica molto empirica, non basata su corrette basi di elettrofisiologia, con parametri di elettrostimolazione non codificati ma impostati di volta in volta in base a variazioni individuali di adattabilità e tolleranza.

Ad esempio l’intensità di stimolazione, essendo la metodica basata su strumentazioni multi canali, veniva regolata per ogni singolo canale in rapporto alla compliance del soggetto, tanto che ogni canale veniva trattato con intensità diversa, un po’ a macchia di leopardo.

Il suo enorme boom commerciale è stato uno dei primi esempi di promozione progettata da mass media.

Il suo crollo altrettanto subitaneo era stato ugualmente programmato per favorire altre metodiche in grado di alimentare un mercato sempre alla ricerca di novità.

Ma l’elettrolipolisi pur essendo come metodica quasi del tutto scomparsa, aveva in sé una potenzialità concreta, che se correttamente usata poteva costituire sicuramente una metodica efficace di elettrostimolazione in grado di stimolare un reale dimagrimento.

Il dott. R. Cappelletti, contemporaneamente alla prima presentazione della metodica, ma avendo eseguito un percorso autonomo aveva già sia progettato uno stimolatore ad hoc, sia messa a punto una metodica, basata su consolidati riscontri scientifici, in grado di promuovere un’efficace “elettroadipolisi” (vedi bibliografia).

Lo strumento brevettato risulta assolutamente innovativo rispetto a quanto è stato fino ad oggi proposto:
 - Il campo elettrico proposto non è più basato su canali multipli  con regolazione autonoma ma bensì su un campo elettrico unico multifocale;
 - la stimolazione elettrica prevede due forme diverse di stimolazione, regolate autonomamente,utilizzabili sia singolarmente che contemporaneamente;
 - una stimolazione in tensione ad onda specifica bifasica con duty cycle molto stretto (onda aghiforme) tale da garantire il massimo della differenza di potenziale con il minimo scorrere di corrente controllata ed evitare fenomeni di iperpolarizzazione locale, adatta a realizzare stimolazione mirata dei sistemi di controllo sia ascendenti che discendenti;
 - una stimolazione in corrente monofasica con sistema di regolazione Intensità – I / T – Tempo, in modo da garantire per ogni livello di intensità erogata il giusto tempo secondo una curva basata sulla Cronassia e/o la Reobase. Tale stimolazione è ottimale a realizzare fenomeni di elettrolisi controllata e di elettroforesi;
 - La frequenza (Hertz) non più libera ma essendo assolutamente basilare per la realizzazione di specifici programmi di elettrostimolazione viene prefissata per specifici programmi di biostimolazione;
  - ma la  novità assoluta dell’elettrostimolatore brevettato consiste nella possibilità di realizzare in modo automatico una stimolazione tridimensionale in grado di coinvolgere tutti i tessuti “cellulitici” dal derma, al sottocutaneo, al tessuto adiposo ed al tessuto muscolare.

Nella lipolisi classica tutta l’attenzione è focalizzata sulla riduzione della massa adiposa senza tener conto delle strutture che contengono e sostengono il tessuto stesso: la cute e le fasce muscolari, quasi un sandwich.

Svuotare il tessuto adiposo senza intervenire sulle strutture adiacenti può risultare non esteticamente valido se non addirittura dannoso.

L’elettroliposcultura consente di agire contemporaneamente su tutte e tre le strutture, realizzando un programma integrato di biostimolazione in grado di ridurre la massa grassa, drenare il tessuto circostante, tonificare i muscoli e rivitalizzate la cute.

BIBLIOGRAFIA:
R. CAPPELLETTI:  CELLULITE: la scossa giusta per scrollarsela di dosso; LIVE  Linea diretta con la salute:  Marzo-Aprile 1991 - Anno II N. 2 pagg 38-40. 

R. CAPPELLETTI: ESPERIENZA CON ELETTROSTIMOLATORE POLIFUNZIONALE IN MEDICINA ESTETICA; Atti deI IX Congresso internazionale di Medicina Estetica- Roma 4-6 giugno 1993 - pagg 162-163 

R. CAPPELLETTI: ELETTROSTIMOLAZIONE IN DERMOESTETICA -L'empirico ed il razionale; X World Congress of SIDE: Capri bellezza 94  (16-18 giugno); Pubblicato su  La Dermoestetica News del 20.04.1995 Anno VIII,  pagg 2-3; 

R.CAPPELLETTI: ELETTROSTIMOLAZIONE & DIMAGRIMENTO- Elettrolipolisi o Elettroliposcultura?  7° Congresso Centro sud di Les Nouvelles Esthétiques - Bari Settembre 1994 Pubblicato su  Les Nouvelles Esthétiques Anno XX Numero 1 Gennaio Febbraio 1995, pagg 38-46 

R. CAPPELLETTI: CELLULITE -ELETTROLIPOSCULTURA; il razionale per una nuova filosofia finalmente vincente; Les Nouvelles Esthétiques Anno XX I Numero 8  Novembre 1996,  pagg 50-55; 

A. DI MASSA, D. CARRIERO, R. CAPPELLETTI: ELETTROLIPOSCULTURA - una metodica originale ed innovativa di Elettrostimolazione; Atti XVIII Congresso Nazionale di Medicina Estetica- Roma 21-23 Marzo 1997, pagg 116-117; 


ABC Med © Dr. Renato Cappelletti | Web Strategy by International Medical Marketing Academy